Un incontro formativo per conoscere il giornalismo online

Si è svolto venerdì 31 gennaio 2020, nell’ambito delle attività del laboratorio di Giornalismo coordinate dalla referente prof.ssa Michaela Munafò, un interessante incontro formativo dal titolo “L’informazione online di qualità al tempo dei social” che ha visto interagire gli alunni delle classi seconde e terze che frequentano il laboratorio e compongono la redazione del giornale scolastico “FoscoloNews” con il direttore della testata giornalistica online “24live.it-Barcellona News” Giuseppe Puliafito.  Quest’ultimo, dopo un saluto e i ringraziamenti del Dirigente scolastico prof.ssa Felicia Maria Oliveri – sempre molto orgogliosa dell’attività che il  gruppo dei redattori porta avanti con impegno e passione raggiungendo numerosi prestigiosi traguardi – ha dapprima raccontato agli attenti ascoltatori le motivazioni che lo hanno portato a fondare nel 2003, dopo l’esperienza giornalistica al “Giornale di Sicilia”,  la prima testata online del comprensorio. In particolare, visto lo spazio sempre più ridotto disponibile sulla carta stampata per le notizie relative a Barcellona Pozzo di Gotto, spesso ridotte alla sola cronaca nera o giudiziaria, è stata la volontà di dare risalto anche a quanto di positivo la città offre in vari settori a fare nascere “24live.it-BarcellonaNews”, un giornale che oggi si distingue per obiettività, correttezza deontologica, verifica delle fonti e rifiuto del facile sensazionalismo. Con grande disponibilità e professionalità, il direttore Puliafito ha poi interagito con i ragazzi e risposto alle loro numerose domande, sia su episodi difficili su cui è trovato a informare, sia su consigli per diventare un giorno giornalisti, lasciandosi infine intervistare da alcuni di loro per un articolo e salutandoli con l’augurio di continuare a coltivare questa attività anche dopo il passaggio alle scuole superiori per non perdere un prezioso lavoro formativo in tal senso che non tutte le scuole sono in grado di fornire al pari della scuola secondaria “Foscolo” con il suo specifico laboratorio.